Casa in affitto a Sarnico: non solo per le vacanze

Le vacanze estive si avvicinano ed è arrivato il momento di iniziare a pensare alle prenotazioni; visto il momento ma in generale anche le convenienze sui risparmi ti consigliamo di dare un’occhiata agli appartamenti in affitto vicino al lago d’Iseo a Sarnico. Il luogo è raggiungibile in pochissimo dalla Lombardia e in modo particolare da grandi città come Bergamo, Milano e Pavia ma nonostante l’estrema vicinanza è sufficientemente lontano dal caos dando possibilità di relax godendosi il lago e i paesaggi.

Perché affittare a Sarnico sul lago d’Iseo

Sarnico è un delizioso borgo in provincia di Bergamo tra i più belli del nord Italia, viene considerato un vero gioiello tanto che alcuni lo definiscono un paese che sembra uscito da un libro di favole. A due passi dal Lago d’Iseo il piccolo borgo si guadagna anche la Bandiera Arancione del Touring Club.

Tra le zone più pittoresche c’è ovviamente il centro storico del borgo dove è possibile passeggiare ma proprio qui è possibile visitare anche il museo, attualmente posizionato all’interno di un ex convento e che ospita numerose opere d’arte datate tra il 1500 e il 1700. A Sarnico è però possibile anche recarsi nei lidi per poter usufruire della zona balneabile del lago con tantissimi servizi anche a misura di bambino.

Appartamenti in affitto vicino al lago d’Iseo a Sarnico

Non solo per abitazione ma anche come seconda casa, se stai cercando appartamenti in affitto vicino al lago d’Iseo a Sarnico sei nel posto giusto. RB Immobiliare ha a disposizione una serie di soluzioni di design, alcune ammobiliate e altre da ammobiliare, per poter predisporre un contratto di affitto lungo o breve a seconda delle tue esigenze. Sarnico è un vero gioiello sul Lago D’Iseo, posto incantevole dove trasferirsi ma anche dove affittare per poter trascorrere le vacanze in un luogo incantevole a due passi dal lago.

Muri di sostegno a secco: tutto quello che forse non sai

Muri di sostegno a secco a Milazzo

I muri di sostegno a secco a Milazzo appartengono alla più vasta categoria delle opere di sostegno. Rappresentano quei tipi di muri costruiti con blocchi di pietra senza utilizzare cemento, colla o malte per tenerli uniti. Da qui il nome “a secco”. Per poter ovviare alla mancanza di un legante, ed ottenere comunque una buona stabilità della parete, viene usata una tecnica costruttiva antichissima nota come assemblaggio a secco che sfrutta, per la coesione dei suoi elementi, la sola azione delle forze di gravità e di attrito. Inutile dire che la pazienza è un requisito fondamentale per la realizzazione di un muro in pietra del genere. È necessario pensare bene ad ogni incastro, immaginare di avere a che fare più con un puzzle che con un muretto in pietra.  Nel muro a secco, ogni singola pietra ha un motivo per essere in quel preciso punto. Richiede pazienza e un lavoro certosino, per riuscire a incastrare la pietra giusta nel posto più adeguato possibile.

Da un punto di vista strutturale, ciò che li distingue da una qualsiasi altra struttura verticale, è proprio il dover rispondere a sollecitazioni e spinte orizzontali invece che verticali. La stabilità delle strutture è assicurata dall’attenta selezione e posizionamento dei sassi. Il muro a secco può essere realizzato in modo regolare, oppure può capitare che sia realizzato in più piani a livelli diversi, una tecnica che si esprime al suo massimo nei famosi terrazzamenti, soluzione che è stata adottata fin dall’antichità in località collinari o montuose. I muretti a secco, con la vegetazione spontanea che cresce tra le pietre o a ridosso dei muri stessi, costituiscono un importante ecosistema. In loro corrispondenza si crea un microclima particolare, favorevole alle piante mediterranee che possono così, grazie alla maggiore disponibilità idrica, superare la crisi estiva.